<< Giugno 2019 >>
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Esperienze
In questa pagina ti offriamo la possibilità di leggere le testimonianze di chi ha conosciuto, incontrato o collaborato con il programma Unplugged (formatori, insegnanti, genitori, alunni, ecc.).
Inoltre, se lo desideri, puoi condividere anche tu la tua esperienza compilando il modulo sottostante.
Raccontaci la tua esperienza

Un caro saluto dai ragazzi della 3D di Capriata (IC De Simoni) al termine del programma veramente tanto apprezzato .... e naturalmente dalla loro prof. Shara

19/07/2018

A maggio ho concluso il progetto. È stata un’esperienza molto positiva per i ragazzi e per me, le emozioni che hanno raccontato e i commenti positivi da parte degli alunni mi hanno ripagato della stanchezza con cui sono arrivata alla fine della dodicesima unità. Anche le famiglie sono state contente che a scuola si siano affrontati questi argomenti e in questo modo. È stato molto positivo condurre le unità di pomeriggio in una struttura scolastica diversa dalla loro aula. In questo modo i ragazzi arrivavano a scuola tutti motivati per impegnarsi in una nuova attività, non era una piacevole scusa per saltare lezioni durante la mattina. I ragazzi che in classe hanno atteggiamenti fastidiosi, o quelli che sono meno bravi o i bulletti di turno, in un contesto diverso dal dall'aula perdevano o diminuivano i loro ruoli radicati consueti. Vi ringrazio per avermi/averci dato l’opportunità di vivere questi momenti.

Prof. Cristina Corazza - 14/06/2018

Alla fine dell'anno scolastico ho ricevuto questa lettera da un'insegnante Unplugged, dono dei suoi studenti di terza media. La condivido con piacere con voi.

Cecilia, formatrice Unplugged.

"Cara Professoressa, sono passati questi tre anni scolastici delle medie, sono volati in fretta. Lei è stata davvero una professoressa molto importante per noi, anche perché, grazie al suo corso Unplugged, tenuto per noi, abbiamo legato di più, anche se tardi, abbiamo imparato a volerci bene… meglio tardi che mai! Ci mancheranno le sue lezioni, grida, risate, ma soprattutto ci mancherà lei di persona. Si ricordi di noi come ovviamente noi ci ricorderemo di lei, come la prof. che ci ha sostenuto! Le vogliamo un infinito di bene! Ci terremo in contatto!

Con affetto,

i suoi adorati ragazzi della 3A dell'Istituto Comprensivo G. Pascoli di Felizzano."

Lettera a una professoressa - 17/07/2014

Buongiorno, ho il piacere di raccontare un episodio che spero confermi la validità e l'efficacia del Progetto Unplugged nella prevenzione e nella promozione delle salute tra i giovani preadolescenti.
L'episodio mi è stato riferito da una mamma di un'alunna che ha seguito Unplugged con me ed è avvenuto verso la metà del mese di giugno, quando tutti i compagni della classe hanno festeggiato con una cena il termine dell'anno scolastico. A fine serata, (inaspettatamente?!) una ragazza ha tirato fuori dalla sua borsa delle lattine di birra che ha offerto agli amici, sostenendo e tentando di convincerli che "bevendo birra" avrebbero allietato la serata perchè "con la birra si sarebbero di certo divertiti". Riportando questo episodio alla madre, la ragazza le ha riferito che "al ristorante si era verificata la stessa situazione delle scenette simulate a scuola con il Progetto Unplugged" e che, anche memori delle riflessioni che ne erano conseguite, i ragazzi hanno fortunatamente rifiutato e ricordato alla compagna i danni che le  bevande alcoliche le avrebbero invece arrecato. Inoltre, per  sottolineare la loro contrarietà, tutti i compagni presenti le si sono fisicamente allontanati, lasciandola da sola. A quel punto, la ragazza ha riposto le lattine di birra nella sua borsa e  ha riconosciuto la validità delle affermazioni degli amici.
Mi ha rincuorato sapere che i ragazzi avessero messo a frutto gli insegnamenti impartiti attraverso le unità di Unplugged, attuando quelle competenze di vita che con il Progetto, a scuola, si  è cercato di far loro acquisire. Sono certa che questa esperienza rafforzi ulteriormente la "Mission" - non impossibile degli insegnanti e dei formatori Unplugged.
Un'insegnante abruzzese

Un'insegnante abruzzese - 15/01/2014

OED - Osservatorio Epidemiologico delle Dipendenze - Regione Piemonte - 2013 - Informativa sulla privacy - Manutenzione sito
Tel. 01140188303 - FAX 01140188301 - info@oed.piemonte.it